Loading
a

Sunday, 12 December 2010

Transition towns


Stasera a REPORT un servizio molto interessante sulle transition towns. Transition è un movimento culturale nato dalle intuizioni e dal lavoro di Rob Hopkins. Tutto ebbe inizio quasi per caso nel 2003. In quel periodo Rob insegnava a Kinsale (Irlanda) e con i suoi studenti creò il Kinsale Energy Descent Plan un progetto strategico che indicava come la piccola città avrebbe dovuto riorganizzare la propria esistenza in un mondo in cui il petrolio non fosse stato più economico e largamente disponibile.
Voleva essere un’esercitazione scolastica, ma quasi subito tutti si resero conto del potenziale rivoluzionario di quella iniziativa. Quello era il seme della Transizione, il progetto consapevole del passaggio dallo scenario attuale a quello del prossimo futuro.
Anche in Italia qualcuno ha iniziato a riorganizzare il territorio seguendo i principi di questo movimento. Per esempio a Monteveglio, Comune in provincia di Bologna
Cliccate sulle immagini e date un'occhiata ai link!







2 comments:

Annarita said...

Cara Nadia, scusa il ritardo, ma sono stata impelagata con il Carnevale della Matematica 32, che ha visto la luce ieri.(Passa a dare una sbirciatina se e quando puoi! Si parla di matofobia...)

Non ho potuto seguire la trasmissione che mi hai segnalato, ma il progetto di cui parli è molto molto interessante, merita di essere pubblicizzato. Mi informerò a fondo e gli darò spazio su Scientificando.

Grazie dell'informazione.

Un bacione.

annarita

Nadia Zaramella said...

Ciao carissima!
Sono passata a curiosare e ho letto con molto interesse quello che hai pubblicato sulla matofobia.
Mi sembra che per essere bravi insegnanti non si possa prescindere dal prendere in considerazione lo stato d'animo e l'approccio "emotivo" che i ragazzi hanno verso la materia e verso la matematica in particolare.
Un abbraccio :)